VENT’ANNI FA

Di ritorno. Credo. Vedo che non è cambiato molto, il mondo, qui. Un Pirata se ne è andato. Ciao e basta, leggo e sento troppe parole. Non so se ne ha parlato o scritto qualcuno, qui, ma il 12 febbraio erano vent’anni dalla morte di Julio Cortazar. Dov’ero, hanno inaugurato una mostra su di lui e proposto una lettura. Cortazar … Continua a leggere

INCIPIT

Questo è l’incipit del più bel romanzo mai scritto: “Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendia si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio. Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla riva di un fiume … Continua a leggere

IO E PRESEREN

Questa sera sarò a Lubiana, e precisamente qui, a leggere alcune mie cose in un reading organizzato dall’Associazione degli scrittori sloveni. L’occasione è la Giornata della cultura slovena, che rimanda a France Preseren (pronuncia Prescieren), il poeta nazionale, quello che compare sulla banconota più importante, che ha scritto le parole dell’inno sloveno, che giganteggia nella piazza centrale di Lubiana. Lui, … Continua a leggere