DI UN TEATRO POCO STABILE/2

Christian e Luigi mi fanno sapere, da Trieste, che il sindaco di Trieste Dipiazza ha designato alla presidenza del Teatro stabile del Friuli Venezia Giulia Paris Lippi, l’attuale vicesindaco e assessore alla cultura. Una nomina ad interim, “in attesa che Giorgio Albertazzi sciolga definitivamente le riserve” (citazione da “Il Piccolo”). Nell’articolo si dice anche che il sindaco ha optato per la rapida assegnazione della presidenza ad interim in modo da evitare i problemi della raccolta di firme.
“La nomina fortemente politica di Lippi – mi scrivono – va esattamente nella direzione contraria rispetto a quella richiesta (vi invitiamo, per capire meglio il percorso formativo e culturale del nuovo presidente, a visitare il suo sito. La consolazione sta nell’aver tentato di muovere le acque, e di averlo fatto uniti. Dall’altra parte, la delusione risiede nella consapevolezza che una lettera firmata da più di 80 personalità non sia stata minimamente presa in considerazione dalle autorità locali. È stata vista come uno spauracchio, non come un invito a discutere.”

DI UN TEATRO POCO STABILE/2ultima modifica: 2005-05-23T11:08:19+02:00da samizdat@v
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento