DEL VOTO IN COLOMBIA/5

Non ha vinto, ha stravinto, Álvaro Uribe. Il sondaggi lo davano al 56 per cento, ha raggiunto il 62,2. Un trionfo senza precedenti nella storia della Colombia. La borghesia colombiana se la gode, Uribe significa poter usare le vie di comunicazione con le località turistiche, controllate dalle forze dell’ordine. Poi, certo, c’è altro. Gli USA, ad esempio.

DEL VOTO IN COLOMBIA/4

Se sarò rieletto, il mio primo atto di governo, l’8 agosto, sarà invitare la Farc al dialogo. Parole di Álvaro Uribe, presidente uscente e quasi certamente anche futuro presidente della Colombia. Una dichiarazione che contraddice la sua politica di “Sicurezza democratica”, come l’ha definita, il cui scopo principale è la sconfitta militare dei sovversivi.

DEL VOTO IN COLOMBIA/3

Nelle elezioni del 2002 11 milioni 50mila colombiani hanno votato per eleggere il presidente tra Álvaro Uribe e Horacio Serpa, il che significa un’astensione di poco superiore al 50%. Anche se pare che per le elezioni del 28 maggio (primo turno) l’astensione non sarà così marcata, tre fattori giocano a sfavore di un buon afflusso di elettori: l’inverno, il ponte … Continua a leggere