DELL’ANDARE ALTROVE

Ho deciso di spostarmi. Non so se è un bene, un male, non lo so. Avevo voglia di cambiare, cambiare casa. Non ci ho pensato per più di tre secondi. Quell’altra, mi sembra, ha finestre più ampie. E, comunque, era tempo. Quindi da oggi in poi mi trovete qui